Il premio Volturno a Luigi Nicolais

Il Premio Volturno 2019 per i benemeriti del territorio è stato assegnato al Presidente della Fondazione Real Sito di Carditello, Luigi Nicolais, per il determinante lavoro di recupero e di rilancio operato in questi ultimi anni per il complesso monumentale, oggi punto di riferimento per attività culturali e imprenditoriali.  Illustre docente universitario, già Assessore Regionale all’Università e Ricerca Scientifica, Presidente di Città della Scienza, Ministro per le Riforme e l’Innovazione, Presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche, da settembre 2016 è Presidente della Fondazione Real Sito di Carditello del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, Nicolais riceverà il riconoscimento sabato 6 aprile alle ore 12 nella sala delle feste dell’Oasi San Bartolomeo a Caiazzo in coincidenza con la decima edizione del Festival del Verde.

Il Premio Volturno, giunto alla sesta edizione, è promosso dall’Associazione Stampa della Provincia di Caserta, presieduta da Michele De Simone, in collaborazione con il Comune di Caiazzo, guidato dal Sindaco Stefano Giaquinto e con l’apporto dell’Associazione Giardini del Volturno di cui sono componenti del direttivo Maria Rosaria Iacono , Nicola Tartaglione, Alberto Grant, Rosanna e Loreto Marziale. Oltre al Premio a Nicolais consistente in una statua del dio Volturno, realizzata dallo scultore Battista Marello, targhe di riconoscimento andranno ad altri esponenti del territorio, in particolare all’imprenditore Manuel Lombardi, titolare dell’agriturismo “Le Campestre” A Castel di Sasso, nonchè presidente provinciale della Coldiretti; all’attore Antonio Friello di Caiazzo, protagonista di fiction in tv (Per amore del mio popolo dedicata a Don Peppino Diana) e al cinema in “Animanera” di Raffaele Verzillo; alla nobildonna Eleonora Filangieri di Candida Gonzaga, impegnata nella tutela di dimore storiche, tra le promotrici dell’Adsi (Associazione Dimore Storiche Italiane); infine al Comitato Organizzatore della “Festa del Grano” di Foglianise, rappresentato dal Sindaco Giuseppe Tommaselli, dall’assessore Giovanni Mastrocinque e dal presidente del Comitato Carmine Bianco.

Il Festival del Verde all’Oasi San Bartolomeo si caratterizza anche per la consegna del Premio Orchidea, intitolato al fiore simbolo del Matese, che per questa edizione è stato assegnato a Francesco Canestrini, soprintendente Belle Arti e Paesaggio della Basilicata già Direttore del Prco della Reggia di Caserta; al decano dei botanici e agronomi della Campania Raffaele “Luccio” Mazzitelli; al fiorista Luigi Esposito di Napoli, assurto di recente alle cronache perché, nel suo chiosco in Largo Ferrantina nel centro storico del capoluogo regionale, a chi compra fiori regala libri, un felice abbinamento tra verde e cultura. La cerimonia si svolgerà sempre nel salone delle feste dell’Oasi San Bartolomeo alle ore 12 di domenica 7 aprile.